THIS IS AMERICA – RASSEGNA CINEMATOGRAFICA

Questa è l’America, non farti cogliere impreparato

D.Glover

Così il rapper Donald Glover racconta la violenza e le pratiche discriminatorie della polizia sul popolo nero negli Stati Uniti e lo abbiamo visto nelle immagini delle violenze della polizia su George Floyd. Contro questa violenza sistemica sono scese nelle strade tante persone accomunate da un’appartenenza di classe e non più solo dalla linea del colore.
Ciò che abbiamo seguito da lontano e che sta accadendo in presa diretta negli Stati Uniti, vogliamo approfondirlo con le immagini e le parole del cinema, grazie a quegli sguardi, anche così diversi, che provano a rendere conto di una realtà complessa.

Lo faremo con lo sguardo di Roberto Minervini, un regista italiano con un occhio attento alle minoranze dell’America, con quello di Raoul Peck, un regista haitiano che in I am not your negro fa un’analisi della sua condizione di nero a partire dagli scritti di James Baldwin, con quello di Spike Lee e, infine, con quello di John Ford, figlio di immigrati irlandesi.🎞

La rassegna fa un percorso a ritroso e verrà inaugurata con un evento off: L’odio, che compie 25 anni. Dal 1995 abbiamo visto e condiviso le esplosioni di rabbia dei diseredati esclusi dalla ville lumière, quelli delle banlieus di Parigi e delle tante banlieus a noi più vicine. A 25 anni dall’uscita questo film parla ancora, e lo fa anche in una rassegna che parla di America.
Si risale poi fino agli anni 30′, durante la grande depressione negli Stati Uniti, con il film Furore “grappoli d’odio” in cui una famiglia, indebitata e sfrattata dalle banche, emigra verso la California e viene trascinata in un nuovo conflitto di classe che fino a poco tempo prima era sconosciuto.

Tempi, spazi, sguardi apparentemente lontani ma che trovano continue linee di contatto. Una rassegna pensata per cercare di comprendere meglio ciò che accade dall’altra parte del mondo, ma che può servire per comprendere ancora di più una realtà come quella italiana, sempre più multietnica e percorsa da fratture e nuovi conflitti.

💥 A 25 anni dall’odio, con l’America in fiamme e il mondo in subbuglio, la caduta, quella della celebre frase di inizio del film, è ancora in corso. E noi, che facciamo quando il mondo è in fiamme?🔥

✮ COSTO BIGLIETTO SINGOLO: € 4,00 ✮
✮ PROMOZIONE ABBONAMENTO: € 20,00 ingresso per le cinque proiezioni con due consumazioni OMAGGIO!🥂🍺

→ Info e prenotazione tel. 3311202761 – 3496790250
Apertura cassa per ritirare le prenotazioni sarà aperta dalle 20.30 alle 21.15
Possibilità di entrare da Làbas o dall’Arena Orfeonica ←

EVENTO FACEBOOK

PROGRAMMA:

1 luglioL’Odio di Mathieu Kassovitz (Francia, 1995) 95′, b/n
8 luglioChe fare quando il mondo è in fiamme? di Roberto Minervini (IT- USA – Francia, 2019) 123′ – In collaborazione con Cineteca di Bologna e Valmyn
15 luglio Fa’ la cosa giusta di Spike Lee (USA, 1989) 113′
22 luglio – I Am Not Your Negro di Raoul Peck (USA – Belgio – Francia – Svizzera, 2016) 93′
29 luglio – Furore di John Ford (USA, 1940) 129′, b/n

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...